PROGETTO SENTINELLA Telesoccorso e teleassistenza: consegnato ieri a Nulvi il primo kit

Pubblicata il 01/04/2015

Gli Amministratori: «Importante sensibilizzare la popolazione»
L'Amministrazione comunale, il sindaco Mario Buscarinu e il vicesindaco Barbara Nardecchia comunicano che è stato consegnato a Nulvi il primo kit di telesoccorso e teleassistenza, importante opportunità offerta alla cittadinanza, idea su cui il Comune ha puntato con convinzione dando forma e sostanza al “Progetto Sentinella”. L'Ufficio Servizi Sociali del Comune di Nulvi resta a disposizione per qualunque informazione a riguardo.
Il kit consentirà all'utenza di usufruire di un funzionale  e prezioso servizio di soccorso – da attivare in caso di necessità – e di assistenza, il tutto grazie al collegamento dell'apparecchio con una centrale operativa attiva 24 ore su 24 i cui operatori, altamente specializzati, interagiscono con le persone stabilendo con loro un vero e proprio rapporto confidenziale. Una garanzia di sicurezza offerta alla cittadinanza, sicurezza che deve rappresentare e rappresenta una priorità per gli amministratori, decisi a puntare con convinzione sul progetto nel tentativo di sensibilizzare quanto più possibile l'intera popolazione.
«Il sistema su cui poggia il “Progetto Sentinella” si basa sulla costruzione di una solida rete di relazioni oltre che sulla piena conoscenza della realtà in cui vive l'utente cui è rivolto il servizio – affermano gli Amministratori -. L'obiettivo è far sì che l'utente stesso possa sentirsi sicuro a casa sua in piena autonomia contando però sul sostegno della sua famiglia. Riteniamo che questo servizio possa rispondere alle esigenze di una fascia di popolazione molto importante per la comunità nulvese – spiega poi il vicesindaco Nardecchia -. Non è facile trovare soluzioni capaci di soddisfare i reali bisogni delle persone più adulte, ma riteniamo che questo possa rappresentare un piccolo passo avanti proprio in questa direzione»

Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto